L’OSMOLOGIA PER TROVARE IL PROFUMO GIUSTO

Beautiful young woman with perfume bottle isolate on white

L’OSMOLOGIA PER TROVARE IL PROFUMO GIUSTO

scheda tecnica classico donnaFava-tonka_35132703

L’osmologia è la scienza che studia gli odori e i profumi, l’osmosi, invece, è un fenomeno fisico di assorbimento e di scambio tra due elementi, attraverso una membrana, che nel nostro caso è rappresentata dalla pelle. Per trovare le fragranze che fanno per te e che ti fanno sentire più bella (o più affascinante se sei un uomo), impara a leggere i segreti celati dentro ai profumi seguendo i nostri consigli. Quando si cerca la propria impronta olfattiva e necessario anche sapere che cosa effettivamente ci piace. In questo caso, riuscire a definire le essenze che si preferiscono, diventa fondamentale. Un profumo può essere floreale, fruttato, ambrato, aromatico e sceglierlo spesso non è facile.

Le difficoltà aumentano quando si deve regalare un profumo ad un’altra persona. Il mio consiglio è: “scegliete sempre ciò che vi piace”.Tenendo ovviamente conto dei gusti del vostro partner, amico, familiare, al quale donerete il profumo.Le essenze contenute nei profumi fanno variare il risultato olfattivo a seconda del tipo di pelle, delle emozioni, dei ricordi, della personalità. Per questo la scelta molte volte si complica, ma ci sono informazioni che possono aitarvi nella scelta finale. Mi ricordo una frase pronunciata da una mia giovane amica…” ogni ragazzo che ho avuto aveva un suo particolare “odore” che sentivo e apprezzavo.” L’odore di una persona, in particolare di quella amata, è un misto di secrezioni odorose della pelle e di evaporazioni acquose, molte vote caratterizzate da un particolare dopo barba o da un profumo indossato. A quell’odore ci si abitua e se gradevole, diventa una traccia olfattiva persistente e affettiva. Anche da questo rapporto – persona, odore, profumo – possono nascere emozioni e sensazioni.Chi progetta e crea Profumi Artigianali, tiene conto di questi fattori quando imposta le piramidi olfattive, proprio per favorire e accompagnare queste emozioni. Un tentativo molte volte riuscito, per cercare di avvolgerci in una seconda pelle sensuale e seducente

La vocazione del creatore di  profumi è anche quella di suscitare e accompagnare le emozioni, stimolando il nostro olfatto in mado positivo. Ma andiamo oltre e vediamo come aiutarti a trovare la tua “fragranza gemella”, occorre innanzitutto definire a quale famiglia olfattiva appartieni. E per farlo in modo corretto oggi vorrei iniziare a parlarti delle famiglie olfattive minori che spesso sono poco considerate e poco conosciute. Tra queste ecco le caratteristiche fondamentali che le distinguono.

Famiglia ambrata – Chiamate anche orientali, le fragranze di questa famiglia, all’essenza di vaniglia e leggermente speziate, sono adatte alle donne molto femminili e con un carattere forte. Il nostro Classico Donna ne è una prova concreta. Personalmente amo molto questi abbinamenti con l’Ambra predominante, nel mix delle altre essenze. Lo consiglierei a molte donne che sento utilizzano prodotti molto floreali che non mi sembra abbiano molta personalità. Ma è sempre una questionedi gusti.
Famiglia legnosa – I profumi legnosi sono composti da note agrumate e legnose, il più delle volte mescolate a essenza di lavanda per una composizione fresca e calda. Ne escono profumi molto intensi e piacevoli, adatti ovviamente a chi ama questi abbinamenti.

Famiglia fougère: Come per i legnosi, i profumi fougère nascono dall’abbinamento della lavanda con delle note calde e legnose e creano un contrasto tra il caldo e il freddo. La struttura Fougère classica è caratterizzata tipicamente da un abbinamento tra le note di lavanda e la dolcezza della Cumarina o della Fava Tonka unita a muschio di quercia, con un contorno di bergamotto, geranio, note legnose, note fiorite e così via. Ne è un tipico esempio il nostro profumo Classico Uomo. Ovviamente stiamo parlando di “caratteristiche peculiari” delle essenze e la classificate come “Fougère” viene portata come esempio anche su creazioni che hanno solo alcune delle note caratteristiche di questa famiglia, ma che sono riuscite comunque a rendere bene il concetto di “fresco-erbaceo-boscoso”.

Famiglia cuoiata – I profumi di questa famiglia sono solitamente maschili ma possono essere usati anche dalle donne. La loro fragranza ricorda l’odore caratteristico del cuoio a cui vengono mescolate delle note di tabacco o miele. Anche se non è dato per scontato niente nelle nuove tendenze delle attuali piramidi olfattive sempre più sofisticate e particolari. Ma di questo ne parleremo al prossimo appuntamento.

ABOUT AUTHOR

Roberto Lazzari

NO COMMENTS

GIVE A REPLY